I giorni valuta

Valute CC B

Il giorno valuta è la data dalla quale decorrono gli interessi, attivi e passivi. Il correntista ha diritto agli interessi dal giorno in cui la banca ottiene la disponibilità del denaro per un versamento del cliente; di converso, lo stesso correntista deve pagare gli interessi dal momento in cui la banca perde il proprio denaro per cederglielo, a fronte di un prelevamento, del pagamento di un assegno, di un bonifico, etc. Prassi costante delle banche è di anticipare gli addebiti e di posticipare gli accrediti. Le regole di attribuzione dei “giorni valuta” alle singole operazioni devono però essere oggetto di specifica pattuizione scritta (cosa che avviene molto raramente). Pertanto, l’assenza di contratti sottoscritti dalle parti rende nulla la previsione dei “giorni valuta” ed il cliente matura il diritto al riconteggio degli interessi, sia dare che avere.